Aggiungi un posto a tema - Il Tableau di matrimonio perfetto

Aggiungi un posto a tema – Il Tableau di matrimonio perfetto

Matrimonio sì ma con stile. Oggi giorno ci si sposa di meno, è vero, ma quando si decide di pronunciare quel sì, lo si fa con grande stile. Niente più abiti pomposi, sale ricevimento, acconciature cotonate, viaggi romantici e centrini di pizzo sui tavoli… anche se le foto di matrimonio non possono mancare. Oggi sposarsi vuol dire celebrarsi. Farlo con originalità ed anche un pizzico di follia. Ma il tempo è sempre meno, si lavora in due e si fatica per organizzare al meglio il giorno più bello.

Aggiungi un posto a tema - Il Tableau di matrimonio perfetto

Ci sono delle regole che, ovviamente, non cambiano nel tempo: vietato indossare l’abito bianco per le invitate, mai eccedere con il trucco per la sposa, confermare la propria presenza, non vestirsi di nero e non cambiare mai il posto a tavola assegnato. Già, perchè la disposizione dei tavoli e degli invitati, è una delle pratiche più complicate da realizzare. La vecchia zia non può sedersi con l’altra vecchia zia, il cognato dello sposo lontano dalla cugina della sposa, l’amico del cuore mai con i genitori degli sposi. Insomma, la scelta, la disposizione, e il numero degli invitati è importantissimo. Ed è una pratica diffusa, soprattutto negli ultimi anni, preparare un bellissimo tableau marriage!

E qui, la fantasia supera la realtà. Eh si perchè potrete davvero sbizzarrirvi nel compilare questo tabellone con i tavoli, assegnando ad ognuno un nome ben preciso. Le idee sono tantissime, dal tema cinematografico a quello musicale, dai fiori ai colori, ma, c’è davvero da rimanere sorpresi dalla varietà di opzioni. Alcune di queste, molto divertenti e variegate, si possono trovare sul sito Given.com (come possiamo vedere qui),  un vero e proprio contenitore di idee. Solo per citare qualche esempio: siete degli appassionati di cucina? Quelli che proprio non riescono a rinunciare ai cook talent in tv? Amate pastrocchiare in cucina? Bè, allora perchè non creare un tableau “alimentare”, assegnando ad ogni tavolo il nome di un alimento, un piatto tradizionale, un dessert. Attenzione però! Non lascatevi prendere troppo la mano, il prozio non sarebbe troppo contento di sedersi al tavolo dei salami…

Se volete andare più sul sicuro, evitando di associare cibo e persone, potrete optare per un tema classico ma sempre di grande effetto: il viaggio. E allora i genitori della sposa probabilmente siederanno al tavolo Sidney, in Australia (l’uomo la suocera, si sa, cerca di spingerla verso mete lontane), gli amici dello sposo a quello Las Vegas, quelli della sposa a Parigi. Insomma potete anche optare per Venafro e Honolulu, il tableau è vostro e nessuno ci deve metter bocca. Nemmeno se, ad esempio, volete creare la vostra disposizione tavoli in stile nerd. Non ci credete? Date un’occhiata qui… tema discutibile ma l’originalità non sarà minimamente messa in discussione.

Aggiungi un posto a tema - Il Tableau di matrimonio perfetto

Perché, di tante discussioni sul giorno più bello per due innamorati, rimane solo un principio fondamentale che nemmeno il tempo, l’evoluzione o gli alieni potranno mai cambiare: nel giorno del vostro matrimonio, decidete tutto voi. E allora perchè avere remore? Perchè limitarsi? Potrete, in quel giorno, fare davvero tutto ciò che desiderate e nessuno, nessuno, potrà mai obiettare ciò. Quindi, sposarsi a tema, è cosa buona e giusta. Sceglietelo come più vi piace e vi rappresenta, anche se siete nerd. E non abbiate paura di sbagliare. Non siete soli, non lo sarete. Gli aiuti sono molteplici. E se proprio non riuscite a sopportare i consigli della zia della cugina della sorella della madre del fratello del nonno della figli di… potete affidarvi a chi organizza matrimoni di mestiere, o anche a chi, professionalmente, vi regala consigli e vi illustra, passo passo, tutte le nuove tendenze. Una guida vera e propria che parte dagli addii al nubilato e al celibato, e arriva fino alla luna di miele. Per rendere il vostro matrimonio il vostro folle giorno d’amore…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.