Giovani disoccupati Ignorati

Ciao ragazzi oggi mi va di dirvela così, alla Ligabue………..

QUANDO TOCCA A TE

Per ogni giorno caduto dal cielo
e capitato bene o male a terra
con la tua guerra che non c’è chi perde
nè però chi vince
Per ogni amore sbagliato d’un pelo
oppure perso giocandolo a morra
o atteso in coda col tuo numerino
e sei il solo a non spingere
Per ogni ora passata in campo
e non ti sporchi neanche la maglietta
Ci vuol sudore e un minimo di cuore
se non vuoi lo zero a zero
per ogni passo strisciato, stanco
e, nel frattempo, tutto il resto è fretta
e la scelta è o resti fuori
o corri per davvero
C’è chi corre e chi fa correre
e c’è chi non lo sa
io so solo che, io so solo che
Quando tocca a te
quando tocca a te
quando tocca a te
tocca a te
Per ogni schiaffo avuto e da avere
e non ti restano più guance da offrire
e quella mano sempre troppo uguale
che non sai evitare



Per ogni storia andata a finire
nel modo che fa sempre sbadigliare
e in questa festa sei nell’angolino
e non vuoi disturbare
c’è chi sceglie e chi fa scegliere
e c’è chi non lo sa
io so solo che, io so solo che
Quando tocca a te
quando tocca a te
quando tocca a te
tocca a te
Quando tocca a te
quando tocca a te
quando tocca a te
tocca a te

Questa canzone di Ligabue è per tutti quelli che hanno fatto mille concorsi, 800 domande , 25.000 colloqui per avere un posto per il quale hanno studiato come matti, senza il minimo risparmio di energie, pensando che il premio sarebbe stato quasi obbligatorio….be ci siamo sbagliati ragazzi….nessuno ha qualcosa da offrire.

E’ ora che qualsiasi laureato si renda conto che il posto per il quale si è studiato, non lo si avrà, è ora  di correre, di abbassare la testa e fare di tutto per portare a casa uno stipendio.

Ovvio che ci sarà chi si rifiuterà, ma se tutti i neo laureati fossero uniti e incominciassero a dire NON VOGLIO PIU’ FARE IL DOTTORE IL COMMERCIALISTA L’INGEGNERE L’AVVOCATO IL RICERCATORE ETC…., e senza troppe polemiche facessero IL MURATORE LA PARRUCCHIERA IL FABBRO IL CAMERIERE e tutti quei mestieri che si volevano evitare per avere un titolo che non porta niente….questa società tremerebbe, tutte le politiche di favoritismo e abuso di potere non avrebbero più senso di esistere.

Ve lo voglio riperete per una volta ancora, E’ ORA DI CORRERE DOVE POSSIAMO CORRERE, DOVE NON C’E’ UN DIVIETO CONTRO LA CATEGORIA DEI LAUREATI…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.