Carica, condividi e guadagna online con i tuoi file e BitShare

Carica, condividi e guadagna online con i tuoi file e BitShare

I servizi per caricare e condividere file online sono davvero numerosi, e per cercare di sopraffare la concorrenza; alcuni ideano delle vere e proprie rivoluzioni nelle loro mission per cercare di accaparrarsi delle grosse fette degli utenti: che ne direste di poter caricare file online guadagnare soldi veri grazie ai loro download? Ebbene si questo è quello che può succedere utilizzando BitShare!

Carica, condividi e guadagna online con i tuoi file e BitShare

Con BitShare infatti potrete guadagnare online fino a 30$ per ogni 1.000 download per i vostri file, in base alle loro dimensioni e al paese nel quale viene effettuato il download, seguendo la tabella che potrete visionare dal sito stesso. Il metodo più semplice è utilizzare il proprio blog o sito ed invitare i propri utenti a scaricare i file direttamente tramite i vostri link.

Un metodo che con poche semplici idee, potrebbe risultare molto vantaggioso, sia in termini economici, che in termini di risparmio del consumo di banda. Il payout avviene con un minimo di 20$ e può essere accreditato direttamente sul vostro account PayPal.

Pensate che utilizzerete questo nuovo metodo per cercare di guadagnare online?

2 thoughts to “Carica, condividi e guadagna online con i tuoi file e BitShare”

  1. La piattaforma sembra interessante, così come il sistema di guadagno. Tuttavia 1000 download sono tanti e probabilmente gli amministratori del sito puntano sull’inevitabile effetto-spam che viene a crearsi quando qualcuno intende guadagnare qualche dollaro e crede di poterlo fare invitando tutti i suoi conoscenti e non. Di certo 30 $ (nella migliore delle ipotesi) sono un buon prezzo per almeno 1001 visitatori (chi fa l’upload e tutti i suoi mille amici o presunti tali!).
    Interessante segnalazione in ogni caso, anche perché, come dici giustamente, in alcuni casi si può risparmiare un bel po’ di banda!

  2. Ciao Luigi,
    in effetti non è un vero e proprio affare in termini economici, ma pensando a chi produce le proprie utility e le mette a disposizione in modo gratuito per i propri utenti: per queste tipologie, potrebbe anche diventare un diversivo allettante… grazie per il tuo punto di vista comunque!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.