Scale per interni dal design suggestivo - Scale triangolari

Scale per interni dal design suggestivo

Ogni buon progettista ha bisogno delle più disparate idee per ottimizzare al meglio gli spazi necessari ad installare le scale per interni; a volte questi spazi infatti offrono particolari sfide, in quanto possono essere limitati, difficilmente raggiungibili e praticabili, ed è per questo che il design moderno ci viene in aiuto.

Scale per interni dal design suggestivo - Scale triangolari

L’esempio sopra è una particolarissima progettazione e realizzazione per scale interne, fatte interamente in legno massiccio con scalini a triangolo retto, che hanno permesso al proprietario dell’immobile di sfruttare la breve lunghezza disponibile, elevando l’alzata grazie alla particolare forma: affascinanti e sicuramente uniche.

Scale per interni dal design suggestivo - Scale integrate ripiano cucina

Un altro esempio di design e stile alternativo è questa fantastica integrazione di una scala a giorno che sale fino al soppalco, attraversando il piano di lavoro della cucina, dando una suggestiva continuità a tutta la struttura, senza appesantirla e renderla “pacchiana“.

Altri particolari design di scale li trovate anche qui e qui.

18 thoughts to “Scale per interni dal design suggestivo”

  1. Belle, bellissime idee, … ma prova a viverle quotidianamente, dov’è la praticità!?

  2. ma che figata queste scale!! è incredibile quanto le scale possano caratterizzare lo stile dell’arredamento di una casa non trovate?

  3. davvero inutilizzabili e poco igieniche…che senso hanno con così scarsa funzione?

  4. incredibili, chissà se l’estetica è anche funzionale?
    io credo che alcune di queste siano perfettamente inutili

  5. La prima di sicura è inutilizzabile, non oso pensare a chi ha problemi di deambulazione.
    La seconda mi piace assai, ma non vorrei soffrire di vertigini visto che i primi scalini non hanno la ringhiera. Bello comunque l’eggetto delle vetrate.

  6. Pericolosissime!! e poi quelle in cucina…con le scarpe o con i piedi vicino al lavandino…ma per favore..

  7. La prima foto sarebbe spettacolare percorrerla con una bella macchina telecomandata… 😀

  8. …ma che assurdo…come complicarsi la vita! E in caso di installazione di servoscala per i disabili?

  9. la prima è pericolosa e inutilizzabile.la seconda sembra fatta per chi non usa la cucina.ma poi vi immaginate se per caso esce un po d’acqua dal lavello?diventa una pista da apttinaggio

  10. la prima è geniale, e non sono sicuro che tutti coloro che hanno letto o commentato abbiano capito come funziona: la foto è fatta da sopra: dal piano del soppalco raggiungibile con la scala, e la scala è quasi verticale: i piedi insomma non si mettono sul lato “storto”, obliquo, dei gradini, ma sulla parte piatta triangolare: in questo modo si sale di parecchi centimetri facendo un passo mentre contemporaneamente non si va troppo in avanti come succede con una scala normale: gli architetti non sono gente idiota: chiunque farebbe una scala “normale” avendone la possibilità; qui evidentemente se inizi una scala normale fai tre passi, sali per 90cm se va bene e poi hai il muro in faccia e ti scordi di salire al piano superiore.
    il servoscala per disabili è una cosa indipendente dalla scala: è un elevatore, quindi fissato al muro funzionerebbe lo stesso: qui il problema non sarebbe la scala per il servoscala, ma la conformazione dell’ambiente con i suoi vincoli di misura (di quanto sali, quanto spazio hai a disposizione per avanzare in profondità…): provate a ribaltare il discorso, pensando di essere architetti e di avere davanti il cliente che vi dice “ho un metro di spazio, devo metterci una scala per salire di 2 metri e 20cm fino al piano di sopra, lei è architetto: mi ci metta una scala “normale”.

    Per la scala sul piano della cucina invece condivido: l’uniformità stilistica va bene per fare le foto per una rivista, ma i piedi vicino al piano di lavoro almeno andrebbero isolati: qui gli spazi c’erano…

  11. La prima scala è fantastica, si risparmia spazio ed è anche accattivante nel suo design. Certo è che sembra molto ripida… A prova di ubriaco! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.