Faretti da incasso: una scelta estetica e funzionale

Faretti da incasso

Illuminare il proprio appartamento con i faretti da incasso residenziali è un ottima scelta sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista funzionale. Un impianto gradevole alla vista ed efficiente è quello che possiamo definire “ideale” per un’abitazione: i faretti di incasso rappresentano una delle soluzioni più intriganti, soprattutto per la loro grande flessibilità di utilizzo.

Prima fase: progettare l’illuminazione

Scegliere come illuminare il proprio appartamento è tutto fuorché un’operazione banale o scontata: la qualità e la quantità di luce hanno un ruolo importante nella vita domestica, possono favorire o al contrario disturbare le attività quotidiane, addirittura sono in grado di influire sul nostro umore.

Prima di installare i faretti da incasso, bisogna decidere qual è la posizione migliore per avere una luminosità adeguata. A seconda delle attività svolte (leggere, cucinare, dormire, rilassarsi…) ci sarà bisogno di più o meno luce: nelle zone relax, ad esempio, si dovrebbe preferire una luce diffusa e non troppo elevata, al contrario delle stanze dove si cucina, si studia o si lavora, in cui una buona quantità di luce è indispensabile. Per evitare zone d’ombra e fastidiosi abbagliamenti (diretti e riflessi) non basta considerare solo il lumen del faretto da incasso che vogliamo installare, ma anche la posizione dei punti luce, che dovranno essere scelti per avere il massimo rendimento in termini di illuminazione e risparmio energetico. Un altro aspetto di cui tener conto è la quantità di luce naturale che filtra nell’appartamento: nelle stanze più luminose, potrebbero essere necessari pochi faretti ben piazzati.

Ricapitolando, la luce diretta è indicata negli ambienti dove si cucina, si mangia, si legge e si lavora, mentre la luce diffusa è più adatta alle stanze dove si dorme o ci si riposa. Nei corridoi, nelle scale e negli anditi è sufficiente una luce di media potenza, né troppo elevata né troppo bassa.

I faretti da incasso: soluzione ideale per tutte le esigenze

Come già accennato, i faretti da incasso sono una delle opzioni più interessanti per illuminare il proprio appartamento. Installati in un controsoffitto, su una parete o nel pavimento, sono eccellenti per illuminare le stanze in maniera diffusa, a patto che la disposizione dei faretti sia tale da offrire un’illuminazione omogenea. I faretti da incasso sono utili anche se vogliamo mettere in evidenza parti dell’arredamento o dell’architettura domestici che ci stanno a cuore: quadri, soprammobili, sculture, vasi, collezioni di ogni tipo. In questo caso, è consigliabile dirigere i coni di luci verso ciò che vogliamo far risaltare.
Addirittura, possiamo sfruttare i faretti da incasso per creare una sorta di illuminazione “segnaletica”, una percorso luminoso all’interno degli ambienti di un appartamento, utile per guidare gli ospiti verso le stanze in cui vogliamo accoglierli.

Dal punto di vista estetico, i faretti da incasso hanno senza dubbio un grande fascino. L’aspetto futuristico li rende adatti ad architetture e arredamenti moderni, ma non solo: non occupando spazio, i faretti vanno bene anche per gli appartamenti meno recenti e sono ideali se si vogliono evitare arredi decisamente più ingombranti come i tradizionali lampadari.
Puntoluce offre la possibilità di scegliere fra vari tipi di faretti, dai colori e dalle funzionalità differenti, per venire incontro ai gusti e alle necessità di tutti.

La temperatura dei led: un fattore da non trascurare

Per i faretti da incasso è possibile scegliere fra sorgenti alogene e fluorescenti, oppure puntare sul LED, garanzia di durata e risparmio energetico. Se si decide di optare per quest’ultime, è importante scegliere la temperatura di colore giusta: per una casa, bisognerebbe scegliere una lampada che non vada oltre i 4000° K. L’ideale si aggira intorno ai 3200-3500° K, ma tutto dipende, come sempre, dai gusti personali e dalle peculiarità dell’appartamento da illuminare.

One thought to “Faretti da incasso: una scelta estetica e funzionale”

  1. Soluzione senza ombra di dubbio ottima a livello estetico, io però a livello funzionale non li trovo molto comodi, riscaldano troppo lìambiente (magari in inverno fa anche piacere :)) è vero che ci sono tanti modi per risparmiare energia ma il consumo è sempre maggiore rispetto ad una sola lampadina. quindi praticità a mio modo di vedere è scarsa ma esteticamente ottimo!!
    Complimenti per l’articolo chiaro e esaustivo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.