E-Sigaretta: Costerà il 58,5 % in più dal 1 gennaio 2014


e-cig-sigaretta-tasseBrutta notizia per tutti coloro che passando dal consumo della sigarettatradizionale” a quella “elettronica” avevano pensato di risparmiare un bel po’. Infatti dal 1 gennaio 2014 al prezzo di vendita al dettaglio delle sigarette elettroniche, al kit di ricambio e alle ricariche, verrà applicata una tassa del 58,5 %.

Quale preferisci
La sigaretta normale o quella elettronica?

Questo é quanto stabilito con l’emendamento al decreto “svuota carceri” che prevedendo l’applicazione di questa imposta di consumo (la stessa prevista per le tradizionali bionde), permetterebbe di evitare il taglio al personale di polizia penitenziaria, altrimenti inevitabile. Entro il 31 agosto 2013 il Ministero dell’Economia deciderà con un decreto le modalità per modificare i prezzi delle e-cig.

Buone notizie quindi per gli agenti di polizia penitenziaria, brutte invece per coloro che swapando con un oggetto lungo circa 11 cm  hanno consentito di sviluppare un business di circa 500 milioni di euro ogni anno. In Italia attualmente sarebbero oltre 2 milioni i consumatori di e-cig, ma viste le ultime novità che peseranno sulle loro tasche, sono destinati a diminuire, a favore sicuramente dei loro risparmi e della loro salute.

Foto Terry Ozon

Condividi questo post, se ti è piaciuto!

Cosa ne pensi?

Inserendo un commento e cliccando sul tasto COMMENTA, accetti che il tuo indirizzo IP venga registrato nei nostri database. Non sarà mai reso pubblico, fatta salva la richiesta ufficiale da parte delle Autorità competenti. Per maggiori informazioni si invita a leggere il nostro Disclaimer e l'Informativa sulla Privacy.

CommentLuv badge

Trackbacks