Browse By

Cronotermostati wi-fi e domotici: alta tecnologia per bassi consumi

Cronotermostati wi-fi

cronotermostati wi-fi sono dei dispositivi che ci permettonio di regolare la temperatura della casa e allo stesso tempo risparmiare sulla bolletta: decidere quando riscaldare le stanze della propria casa, evitando di tenere acceso il riscaldamento al massimo per tutto il giorno, è il modo giusto per dare un bel taglio ai costi energetici.
Il funzionamento del cronotermostato è semplice: una volta installato e collegato alla caldaia, possiamo regolare il riscaldamento in base a precise fasce orarie oppure al raggiungimento di una determinata temperatura, così da evitare sprechi e sbalzi termici. Possiamo decidere inoltre quali stanze riscaldare e quali no: per esempio, alla mattina, potrebbe essere utile accendere il riscaldamento in bagno.
Accanto ai cronotermostati analogici e digitali, troviamo oggi cronotermostati gestibili via wi-fi o attraverso una app: la domotica e l’Internet of Things permettono di accendere e spegnere il riscaldamento a distanza, per scegliere quale temperatura trovare al ritorno a casa.

I cronotermostati si trovano in tutte le catene specializzate, ma è importante scegliere negozi affidabili come shop.PuntoLuce.net, la cui lunga esperienza nella vendita di materiale elettrico ed elettronico per la casa è garanzia di qualità.

Cronotermostati wi-fi: controllo a distanza

Il vantaggio principale di installare un cronotermostato wi-fi bizona o multizona è la possibilità di controllarne il funzionamento a distanza. Poter decidere la temperatura di una stanza a decine di metri rende il cronotermostato wi-fi un dispositivo comodo ed efficiente, considerati anche i tempi di attivazione rapidi, la precisione nella regolazione della temperatura e la possibilità di controllare il riscaldamento di più stanze attraverso un solo display.

Cronotermostati “intelligenti”: la domotica al servizio delle persone

Un’ulteriore evoluzione è rappresentata dai cronotermostati domotici, gestibili grazie a una app specifica anche lontani da casa, per esempio a lavoro o a cena fuori. Integrati con i sistemi domotici, questi cronotermostati sono il non plus della tecnologia e consentono un risparmio energetico maggiore e un controllo più preciso: vista la crescita di quello che viene chiamato “Internet delle cose”, è possibile che si diffondano nelle nostre case rapidamente.

Vediamo qualche esempio, partendo da uno dei modelli più noti: Netatmo, presentato al Ces 2014, è un termostato dal design elegante, compatibile con iPhone e dispositivi Android. La funzione AutoAdapt è la caratteristica più interessante del prodotto: si può infatti lasciar scegliere al dispositivo un programma basato su temperatura esterna e isolamento termico della propria casa, così che possa danticipare o posticipare l’accensione del riscaldamento.
L’azienda produttrice garantisce un risparmio di circa il 37% di consumo energetico: un bilancio, inviato puntualmente ogni mese, consente di tener sotto controllo i consumi oltre a dare consigli su come risparmiare ancora di più.

Dalla Germania arriva invece Tado, un termostato in grado di attivare il riscaldamento quando si rientra in casa e disattivarlo quando si esce. Come Netatmo, Tado valuta le caratteristiche dell’abitazione per trovare la soluzione ideale per riscaldarla al meglio: inoltre, “legge” le condizioni climatiche  e in base a queste aumenta o diminuisce la temperatura della casa, lasciando, quando opportuno, che il calore naturale del sole penetri in casa e la riscaldi. La funzione Tado Care controlla lo stato di salute della caldaia e dà istruzioni per le riparazioni fai-da-te, se possibili, oppure mette in contatto con professionisti del settore. Anche Tado è gestibile a distanza con tablet o smartphone: la app di Tado è compatile coi iOS e Android.
Particolare non da poco, Tado è combatibile con il 95% dei sistemi di riscaldamento (caldaie a gas, ad olio, pompe di calore etc.).

Da Vimar a Bticino, passando per Micro Solutions, anche le aziende di settore italiane propongono i loro modelli di cronotermostati domotici che, c’è da scommetterci, ben presto faranno parte della nostra quotidianità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.