Batterio di 34.000 anni ritrovato all’interno di bolle di sale


La fantastica scoperta effettuata da un gruppo di ricercatori scienziati nella Death Valley, meglio conosciuta come la Valle della Morte situata all’interno del National Park negli USA, ha portato alla luce un batterio di ben 34.000 anni, rimasto in uno stato di sospensione all’interno di alcune bolle di sale, tipico elemento presente nella vallata.

Batterio di 34.000 anni ritrovato all'interno di bolle di sale

Dopo la scoperta di batteri che riescono a vivere nell’arsenico, questa importante scoperta permette di studiare queste forme di vita millenarie, in tutta tranquillità, grazie al loro perfetto stato di conservazione. La cosa più interessante è anche data dal fatto che se fossero liberati, sarebbero ancora in grado di riprodursi e continuare a vivere, come se risvegliati dal letargo.

Speriamo solo che non sia come in quei film, dove vengono ritrovati batteri in fossili e mammuth congelati, che poi sterminano la razza umana! In questo senso gli scienziati assicurano però che non esistono rischi reali… se lo dicono loro?!

via [gizmodo]

Condividi questo post, se ti è piaciuto!

Cosa ne pensi?

Inserendo un commento e cliccando sul tasto COMMENTA, accetti che il tuo indirizzo IP venga registrato nei nostri database. Non sarà mai reso pubblico, fatta salva la richiesta ufficiale da parte delle Autorità competenti. Per maggiori informazioni si invita a leggere il nostro Disclaimer e l'Informativa sulla Privacy.

CommentLuv badge

Trackbacks